Tenere in ordine la postazione di lavoro

Hai presente nei film quando fanno vedere la mattina dopo una festa di studenti con la casa distrutta, sporca e sottosopra? Se fosse la tua postazione di lavoro ti piacerebbe cominciare la giornata sistemando e pulendo tutto come dopo una festa di studenti oppure trovarla limpida e perfettamente ordinata? Come cominceresti meglio la giornata di lavoro?

Ti sei ricavata uno spazio di lavoro in casa? Oppure hai uno studio in un ufficio con altre persone? Lavori in un open space? La tua postazione viene vista dai clienti o da altre persone? Se lavori da sola o con altre persone, se la tua postazione di lavoro viene vista da altre persone o da nessuno ti conviene sempre tenerla in ordine per diverse ragioni. Se hai un posto per ogni cosa, se hai organizzato lo spazio di lavoro intorno a te, non dovrai perdere tempo ed energie a cercare le cose, la tua mente resterà più focalizzata su quello che stai facendo invece di perdersi nel caos che hai intorno ed avere spazio apre la mente anche nel senso di aprirsi a nuove idee. Se poi la tua postazione viene vista dal clienti o da altre persone se è in ordine e sgombra da mille cose darai un’impressione di maggior organizzazione e metodo, di una persona con le idee chiare e serena. Perché il caos fa pensare a poca chiarezza, a confusione mentale, a disorganizzazione, e da uno studio anche ad infelicità.

No, non vale usare la creatività come scusa, nel senso che puoi fare caos in fase creativa, tutto quello che vuoi, poi però la postazione va sistemata, anche perché il giorno dopo puoi ricominciare da una postazione di lavoro ordinata ed organizzata. Ad esempio io quando devo creare magari un nuovo corso e metto in moto la creatività apro mille libri, appunti, fogli, colori e materiale vario. In quel momento di creazione ho bisogno di avere tutto davanti e farmi guidare da stimoli diversi per lasciar fluire le idee. A fine giornata però quando sistemo tutto, chiudo i libri, sistemo i pennarelli, tolgo le cose di mezzo, creo di nuovo spazio e questo mi riapre alla creatività il giorno successivo.

Se poi hai ricavato un angolo in casa l’ordine è ancora più importante perché quello spazio fa parte della tua vita di tutto il giorno e di un sistema più ampio.

Allora eccoti una sfida per sistemare ed imparare a tenere sempre in ordine la tua postazione di lavoro in soli 5 giorni. Per cominciare:

  • organizzazione e metodo: la cosa importante per tenere una postazione di lavoro in ordine è che le cose siano organizzate in modo intelligente ed efficiente e che siano facilmente reperibili. Usa cassetti, scatole, portadocumenti, qualunque cosa ti serva per tenere le cose organizzate. Per esempio raggruppa le cose per tipologia (documenti suddivisi per cartelle in base al tipo di documento, cancelleria da una parte, cavi e materiale elettrico da un’altra, ecc., quindi non vale aprire un cassetto e buttarci dentro tutto quello che non vuoi si veda sul piano della scrivania!).
  • libera gli spazi dalle cose che non ti servono più: documenti vecchi, penne che non scrivono più, volantini di quel corso che volevi fare 3 anni fa, ecc.
  • individua il giusto spazio per ogni cosa, per esempio i documenti di acquisto possono stare anche in un faldone nell’armadio mentre la cancelleria meglio a portata di mano, minimo sforzo, massima resa.

Comincia da oggi con il prenderti 15 minuti al giorno per sistemare le cose: un posto per ogni cosa. Nel giro di una settimana al massimo sarà tutto in ordine. E se ti serve più tempo prenditi pure due settimane, un quarto d’ora alla volta, oppure dedica un po’ più di tempo ogni giorno. All’inizio dovrai ingranare e magari mettere mano in luoghi sconosciuti ma sono sicura che buttare e fare ordine ti può solo giovare.

Routine giornaliere:

    • sul ripiano (della scrivania o del tuo piano lavoro) solo lo stretto necessario.
    • appena hai finito di usare una determinata cosa meglio rimetterla a posto, liberi spazio.
    • a fine giornata sistema sempre tutta la tua postazione, riordina, sistema, pulisci e soprattutto butta le cose che non ti servono più. Vedrai che piacere ricominciare a lavorare il giorno dopo. Magari all’inizio ci metterai di più poi, una volta a “regime” ci metterai 5 minuti.

Pensa a questo: se dovessi lasciare la tua postazione a qualcun altro come la lasceresti? E come vorresti che ti venisse lasciata? Ogni sera la lasci alla tua nuova te, lasciala in perfette condizioni.

Per approfondire l’argomento decluttering puoi leggere questo articolo.

Se vuoi sfidarti nel decluttering ascolta il podcast.



Ancora non ti sei collegata/o con me sui social? Ecco dove trovarmi:
FacebookInstagramTwitterYouTubeLinkedIn.

Ti è piaciuto questo articolo? Fammelo sapere qui sotto nei commenti. Ti va di aiutarmi a diffonderlo? Puoi invitare i tuoi amici a leggerlo o condividerlo con loro nei social.

Se vuoi ricevere idee e consigli gratis sulla tua vita e sul tuo business, restare in contatto con me, essere aggiornata/o sugli articoli che scrivo e ricevere le mail con le novità, iscriviti alla mailing list.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *