Un nuovo stile di vita

Capita anche a te di sentire l’esigenza di cambiare e di voler ottenere immediatamente un cambiamento? Lo so, vorremmo tutti avere una bacchetta magica in certe situazioni e ottenere subito il risultato eppure non sempre fa bene a noi e alla nostra crescita. Dobbiamo passare per la pratica, per l’esperienza, per gli errori ed imparare a rialzarci: pensa per esempio alla farfalla che sta per uscire dal bozzolo, se la aiutassimo noi rompendolo al posto suo, non svilupperebbe mai la forza necessaria e ci ritroveremmo con un insetto incapace di volare. E soprattutto dobbiamo avere il tempo per preparaci ad accogliere il cambiamento: cosa succederebbe se, visti dei bei mobili su un catalogo sentissi suonare il campanello e alla porta trovassi i mobili? Dove li metteresti?

Allora cambiamo un passo alla volta, sviluppiamo delle abitudini potenzianti. Per esempio se raggiungere un obiettivo ti fa stare così bene perché non rendere quel risultato un’abitudine consolidata? Cioè perché non far diventare il comportamento che ci permette di raggiungere il risultato voluto in un’abitudine? Se un po’ mi conosci avrai capito che sono un po’ fissata con le abitudini. Eh sì, penso che le giuste abitudini, quelle costruttive, revisionate regolarmente e flessibili, possono cambiare la vita alle persone.

Perché?

Pensa per esempio che con 4 chiletti in meno ti vedresti bene, perché ora non sei soddisfatto del tuo aspetto, non completamente (e noi donne sappiamo che questo vuol dire molto). Per dimagrire 4 chili potresti mettermi a dieta, fare attività fisica e massaggi. Poi persi questi 4 chili ti puoi ritenere soddisfatto e smetti di fare quelle cose che ti hanno portato al risultato tornando alle vecchie abitudini. Nel giro di poco non solo ritornerai a + 4 ma ci metterai sopra qualche altro chiletto se farai nuovamente le cose che ti hanno portato ad ingrassare tempo addietro.

Quindi quello a cui devi puntare è un cambio di abitudini, un cambio di vita. Ma questo spesso risulta difficile, chi vuole vivere una vita a dieta?! Magari non dobbiamo stare a stecchetto ma controllare l’alimentazione sì. E questo a beneficio di linea e salute adottando uno stile alimentare attento e rispettoso del nostro corpo, facendo attenzione a non scafarci tutte le peggiori schifezze. Oppure possiamo pensare a vivere una vita facendo attività fisica. Il nostro corpo è fatto per muoversi e non per poltrire, quindi pensare a fare attività fisica da oggi in poi aiuterà a mantenere la linea e a prevenire diverse malattie che potrebbero presentarsi andando avanti con l’età. Ragionare in termini di cambio di stile di vita invece che di realizzazione di un obiettivo fine a se stesso funziona per migliorare la nostra vita ed è molto più importante del semplice traguardo dei meno 4 chili.

Noi siamo ciò che facciamo ripetutamente,
perciò l’eccellenza non è un atto ma un’abitudine.
Aristotele

Come implementare le abitudini

#1 Per prima cosa, fai qualcosa, ora!
Pensa a cosa ti manca oggi per vivere una via soddisfacente. Perché non fai oggi qualcosa per implementare il cambiamento? Ti manca qualche qualità per poter svolgere quelle azioni? Per esempio vuoi essere più costante per fare ogni giorno ginnastica e perdere quei 4 chiletti? Vuoi imparare l’inglese per andare a vivere all’estero e realizzarti professionalmente? Vuoi gestire meglio il tempo per trovare mezz’oretta da passare con le persone care? Qualunque cosa sia comincia adesso e fai una cosa per essere la persona che vuoi essere, subito, non procrastinare, altrimenti dopo ti dimenticherai di sicuro che dovevi fare questa cosa. Non aspettare, non procrastinare, agisci ora!

#2 Piccoli passi
Vuoi fare sport per dimagrire e l’idea di correre per 30 minuti ti demoralizza? Comincia con una camminata, poi fai una camminata veloce, poi introduci pian pianino la corsa. Ricordi? Diamoci il tempo di assimilare il cambiamento: se vai a correre per 30’ se da una vita non corri come saranno i tuoi muscoli il giorno dopo la corsa? Quanta voglia avrai di tornare a correre? Pensare a fare subito un’azione molto diversa da quello che siamo abituati potrebbe portarci solo a procrastinare. I piccoli cambiamenti invece ci portano sempre più vicini alla nostra meta.

#3 Fallo tutti i giorni
Per far diventare un comportamento un’abitudine è bene svolgerla ogni giorno, poi la mente si abitua e compie quell’azione senza neanche pensarci. Hai presente che quando hai la sveglia alle 6.00 ogni giorno lavorativo e nel fine settimana, che vorresti dormire di più, ti svegli sempre alle 6.00? Ecco, la tua mente si è abituata. Allora piuttosto che andare 2-3 volte a settimana a correre o camminare per un’ora di seguito, vacci ogni giorno per un quarto d’ora, poi pian piano ti abitui a fare sport e potrai andarci senza pensieri, aumentando il tempo a tuo piacere.
Quanto ci vuole per una nuova abitudine? Avrai sentito parlare dei famosi 21 giorni ma è un mito che si è diffuso storpiando la ricerca (non scientifica) del chirurgo plastico Maxwell Maltz negli anni 50 che asseriva che ci volevano come minimo 21 giorni. In realtà è stato dimostrato che ci vogliono dai 18 ai 254 giorni, dipende dalla difficoltà del compito e dalla motivazione nell’affrontarlo. Già ti avevo parlato di questo e ti avevo consigliato 84 giorni (12 settimane) per un compito legato all’emotività e a sentimenti profondi come il tornare in forma. Di certo per prendere l’abitudine di bere 2lt di acqua al giorno non servono 84 giorni, ne possono bastare molto pochi. Molti parlano di 66 giorni, resta comunque il fatto che è soggettivo quindi tu vai avanti con impegno finché non ti verrà automatico.

#4 Crea una routine
Se vai a camminare dopo il lavoro, crea una tua routine semplice che si instaura in poco tempo come Arrivare a casa / cambiarsi per camminare / bere un bicchier d’acqua e uscire, non metterti mai a fare altro altrimenti rompi lo schema e perdi il ritmo (hai presente vero quando dai giusto una sbirciatina allo smartphone o a cosa c’è in tv e poi non ti alzi più?). Oppure metti una sveglia che ti ricordi che devi fare quella cosa, così eviti, soprattutto all’inizio, di dimenticarti di farla.

#5 Una alla volta
Non essere impaziente, non cominciare mille cose nuove tutte in una volta, dove le metti in una giornata piena come la tua? Inserisci un’attività nuova alla volta e concediti il tempo di farla entrare nei ritmi delle tue giornate. Appena senti che ormai è entrata a far parte delle tue routine puoi inserirne una nuova.
Per esempio hai mai pensato che all’inizio dell’anno pensi a 10 attività da fare per migliorare e cominci ad inserirle tutte e 10? E poi, dopo qualche settimana, o giorno, hai smesso con tutte. Se invece ti concentrassi su una al mese, riusciresti a portarle a termine tutte e a fine anno avresti realizzato 10 obiettivi invece di zero.

#6 Premiati
Se compi delle azioni all’inizio poco piacevoli per ottenere un risultato più grande che vedrai però nel tempo (andare a correre per vivere sano e in forma), impara a gratificarti per averle fatte. Se non porti un po’ di gioia ti sembrerà un sacrificio enorme e alle volte la forza di volontà non servirà a motivarti e farti agire. Quindi ogni volta che riesci nell’intento oppure una volta a settimana, regalati un piccolo premio (se vai a correre per dimagrire però non premiarti con cibo spazzatura!). Poi con il tempo allunga il momento del premio, così per non abituarti a riceverlo e impegnarti un po’ di più ogni volta per averlo.

Le persone di successo sono semplicemente quelle con abitudini di successo.
Brian Tracy

Vuoi sviluppare delle abitudini potenzianti? Non puoi perdertelo, vai qui! (PS: per adesso è in anteprima per chi legge questo articolo e per i miei clienti fedeli)

Splendida giornata
Ale

Ancora non ti sei collegato con me sui social? Ecco dove trovarmi:
FacebookInstagramTwitterYouTubeLinkedIn.

Ti è piaciuto questo articolo? Fammelo sapere qui sotto nei commenti. Ti va di aiutarmi a diffonderlo? Puoi invitare i tuoi amici a leggerlo o condividerlo con loro nei social.

Vuoi restare sempre informato sui nuovi articoli e le novità? Prendi visione dell’informativa sulla privacy ed iscriviti alla mailing list oppure manda una mail a info@alessandraagosto.it.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *