Una cosa a settimana

Hai mai pensato a quante cose vorresti fare nella tua vita, a quanti posti vorresti visitare o a quanti sogni o desideri hai e che vorresti realizzare? Non sto parlando dei progetti della vita o delle cose che rispecchiano la tua Mission (ne avevo parlato anche qui con la lista dei desideri), sto parlando di cose che ti ispirano e ti piacerebbe fare.

Parlo di quelle cose che, ok, ci sono cose più importanti da fare nella vita, progetti da realizzare, quelli di una vita come la realizzazione personale, professionale, spirituale, sociale e sentimentale, ma sono cose che se non le fai le tue giornate diventano un po’ più noiose e invece se le fai aggiungono un po’ più di brio. Prova a pensare a quello che fai durante le giornate: lavori, badi alla casa, ti prendi cura della famiglia, fai un po’ di moto, un po’ di sport, magari mediti, hai qualche hobby e nel weekend fai un giro.

È meraviglioso! Oppure no? Non ti piacerebbe trovare degli stimoli per rendere migliori le tue giornate e al tempo stesso sviluppare alcune tue competenze personali?

Poco tempo fa feci un minicorso online dove, ascoltando il mio intuito, emerse che sentivo l’esigenza di provare a fare cose nuove, venivo da un periodo di grande riflessione, dopo uno stop forzato da un grave incidente che mi aveva bloccato sia fisicamente sia mentalmente. Non solo volevo togliermi di dosso quelle paure che sono emerse prepotenti, sentivo anche che se non mi davo una mossa non sarei riuscita a vedere tutti i posti che volevo o a fare tutto ciò a cui avevo pensato, perché il tempo stava scorrendo troppo veloce. Così decisi che avrei fatto una cosa nuova a settimana, anche piccola, con queste caratteristiche:

  • che non avevo mai fatto prima o che avevo fatto solo una o pochissime volte o tantissimo tempo fa prima di oggi;
  • che mi faceva paura: sconfiggere i miei draghi, meglio farlo il prima possibile altrimenti prendono il sopravvento e ti bloccano;
  • che mi avrebbe fatto crescere: imparare una cosa nuova, fare un corso, apprendere nuove informazioni crea nuove sinapsi nel cervello e contribuisce a renderlo giovane (o comunque a non farlo invecchiare);
  • che mi avrebbe fatto stare bene: prendermi cura di me, farmi una coccola, indifferente di che tipo (tra l’altro è un buon modo per festeggiare e celebrare i propri successi, anche i più piccoli);
  • fare un viaggio in un posto mai visto: viaggiare, sì, avevo voglia di viaggiare, di vedere i posti che non avevo mai visitato, così ho fatto una bella lista di posti che voglio vedere, dai classici ai posti strani, magari che hanno solo una cosa molto particolare da vedere (ad esempio voglio vedere l’aurora boreale o i cerbiatti a Nara in Giappone, ma anche la vicina Bordano, la città delle farfalle, che ahimè non ho mai visto). Questo punto vale anche nel guardare con occhi nuovi un posto già visto: ad esempio sono di recente tornata in un paesino vicino a dove cresciuta ed ho notato cose che prima non avevo notato (qui trovi il post). Quindi per questo punto non devo per forza organizzare viaggioni, basta anche mezza giornata a settimana e spunti la casella.

 

Cosa ci vuole e che benefici porta fare questa sfida, che trovi su IG con l’hastag #unacosaasettimana:

  • guardare il mondo con gli occhi da bambina/o: osserva le cose come se non le avessi mai viste, noterai una maggiore bellezza e scoprirai cose nuove che prima non avevi notato; guardale con la curiosità, la gioia e l’entusiasmo tipici dei bimbi;
  • alza il culo e vai: combatte la paura di fallire, di riuscire, di agire, di fare figuracce, del giudizio altrui, l’immobilismo, la procrastinazione, la noia, ecc.;
  • apertura mentale: non si smette mai di imparare e, lo sai?, ci sono modi diversi e ugualmente efficaci di fare la stessa cosa, non pensare quindi di avere in tasca la verità, prova a fare cose come ti vengono proposte;
  • autostima: piccoli passi alla volta, piccoli traguardi, mettersi in discussione e fare, piccoli mattoncini per costruire un’autostima migliore; così lo sfidare se stessi ci porta a credere di più nelle nostre possibilità;
  • resilienza: quante cadute, quanti errori, quanti no, queste sfide richiedono anche la tua resilienza e ti aiutano anche a svilupparla;
  • creatività: per fare delle cose divertenti che ti permettono di crescere devi far lavorare la tua creatività, non basta andare ogni settimana in un paese vicino casa, fai qualcosa fuori dagli schemi e svilupperai e coltiverai anche la tua creatività;
  • gratitudine: fare tutto questo non potrà che sviluppare la tua gratitudine, noterai una gioia ed un entusiasmo accresciuto, starai meglio, sarai più felice e vivrai più serena/o, parola!

Ti va di cimentarti, sperimentare nuove azioni, visitare nuovi posti, portare un po’ più di creatività, entusiasmo e gioia nella tua vita? Prova e fammi sapere come va 😉

Se poi usi i social e ti va, aggiungi anche l’hastag #unacosaasettimana, così creiamo un onda positiva!

 

Ancora non ti sei collegata/o con me sui social? Ecco dove trovarmi: Facebook, Instagram, Twitter, YouTube, LinkedIn.

Ti è piaciuto questo articolo? Fammelo sapere qui sotto nei commenti. Ti va di aiutarmi a diffonderlo? Puoi invitare i tuoi amici a leggerlo o condividerlo con loro nei social.

Se vuoi ricevere idee e consigli gratis sulla tua vita e sul tuo business, restare in contatto con me, essere aggiornata/o sugli articoli che scrivo e ricevere le mail con le novità, iscriviti alla mailing list.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

2 pensieri su “Una cosa a settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *