Conosci te stesso … per vivere ed evolvere consapevolmente.

Se nella vita vogliamo avere successo (nel senso di far succedere le cose), non importa se nella vita privata, in quella professionale, rispetto la salute, le relazioni, ecc., dobbiamo necessariamente affrontare i passi consapevolmente ovvero conoscere il più possibile tutto ciò che riguarda la situazione specifica. In particolare è fondamentale conoscere noi stessi, nel profondo, i nostri punti di forza e le nostre ombre.

Sì perché siamo un po’ tutti bravi a sapere cosa ci piace, cosa no, che emozioni proviamo di fronte una certa situazione, che reazioni abbiamo in certi frangenti, quali comportamenti tendiamo ad agire in determinati contesti ma questi sono solo aspetti superficiali di noi stessi. Ci conosciamo nel profondo? Sappiamo quali sono i nostri valori, chi siamo, qual è la nostra missione in questa vita? Queste 3 sono le cose più profonde, quelle più difficili da comprendere che però determinano tutte le emozioni ed i comportamenti di cui parlavamo prima. È un po’ come un albero, i comportamenti sono le foglie, le radici il perché esistiamo, la nostra Mission. Solo conoscendo le cose più nel profondo possiamo conoscere le cose più in superficie e capire come cambiarle, come modificare le cose che non ci piacciono.

Il compito più difficile nella vita è quello di cambiare se stessi.
Nelson Mandela

 

Giusto per spiegarti meglio prendiamo i livelli logici di Robert Dilts:


Alla base c’è l’ambiente, che risponde alla domanda dove siamo ma anche quando, in che momento ci siamo e rappresenta tutto ciò che ci circonda. Salendo un po’ più su (che significa scendendo nel profondo di una persona) troviamo emozioni e comportamenti, che rispondono alla domanda cosa facciamo, quali comportamenti teniamo in quel contesto. Ma agiamo questi comportamenti grazie alle nostre capacità ed alle strategie che abbiamo imparato e che attuiamo, che ci spiegano come fare quelle cose. Le capacità sono state apprese grazie alle nostre convinzioni, al credere di poter fare quella cosa, agire quel comportamento. Solo alcune convinzioni si trasformano nei nostri valori, cioè ciò che è veramente importante per noi nella nostra esistenza, che risponde alla domanda perché facciamo quel che facciamo. Infine ci siamo noi, chi siamo, la nostra identità, la nostra vera essenza, il nostro nucleo più profondo e, ancora prima c’è il motivo che ci permette di esistere, la nostra Mission, il senso della nostra esistenza e di quale sistema facciamo parte.

Torniamo al nostro cambiamento, anche per contestualizzare meglio tutto questo discorso: capire che comportamenti teniamo ci aiuta, sapere perché li teniamo ci aiuta ancora di più. Un comportamento che non ci piace ci fa solo capire che vogliamo cambiare ma ogni “problema” va affrontato al livello corrispondente, altrimenti i cambiamenti non servono a nulla perché di lì a poco si tornerà a tenere il comportamento di prima.

Questo significa che possiamo lavorare sui comportamenti e, giorno dopo giorno, il cambiamento modifica le nostre azioni un passo alla volta e con il tempo si può arrivare a cambiare anche ai livelli più in alto nella scala di Dilts. Se lavoriamo direttamente sulla causa i comportamenti cambieranno automaticamente. Se lavoriamo sui comportamenti consapevoli del livello in cui è presente il “problema” ecco che il cambiamento sarà consapevole. Per esempio se una persona mangia molto ed è sovrappeso perché non si perdona qualcosa, mettendo nel piatto meno cibo, magari facendo anche attività fisica, nel giro di un tempo più o meno lungo potrà dimagrire, senza però aver risolto la causa del suo comportamento. Potrà non cadere più in tentazione, magari perché dotata di forte volontà nel mantenere il piatto con pochi alimenti e facendo regolarmente attività fisica ma quel mancato perdono troverà un altro modo per uscire, o in una mega abbuffata ad una festa oppure in qualche altro comportamento. Perdonarsi invece risolverà nel giro di poco sia il mangiare troppo sia altri comportamenti autolesivi.

Solo i più saggi o i più stupidi degli uomini non cambiano mai.
Confucio

Come fare quindi per cambiare consapevolmente? Lavorare su se stessi conoscendosi ad ogni livello tramite l’aiuto di un Counselor o con un percorso mirato.

Il primo corso di Vivi con Entusiasmo, La riscoperta del sé, che comincia il 20 marzo 2017, tratto dal seminario Riscopri te stesso, ti aiuterà a riscoprire quelle parti talmente profonde di te stesso da esserti sconosciute ed inconsce, a capire il perché tieni certi comportamenti, quali sono le cose importanti per te, chi sei nel profondo e qual è la tua Missione di vita.
Puoi acquistare il corso iscrivendoti qui, cliccando sull’opzione “mese”. Puoi anche scegliere di non partecipare al percorso Vivi con Entusiasmo ma di fare il corso a se stante. In tal caso il corso verrà messo on line a fine aprile e acquistabile quando vuoi. Ti aspetto!

Buona splendida giornata
Ale

Ancora non ti sei collegato con me sui social? Ecco dove trovarmi: Facebook, Instagram, Twitter, YouTube, LinkedIn.

Ti è piaciuto questo articolo? Fammelo sapere qui sotto nei commenti. Ti va di aiutarmi a diffonderlo? Puoi invitare i tuoi amici a leggerlo o condividerlo con loro nei social.

Vuoi restare sempre informato sui nuovi articoli e le novità? Prendi visione dell’informativa sulla privacy ed iscriviti alla mailing list oppure manda una mail a info@alessandraagosto.it.

fonte foto
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *