2+5 consigli per migliorare il tuo umore

16. Umore Alessandra AgostoHai presente quando ti succede qualcosa che peggiora il tuo umore e ti senti triste, deluso, amareggiato, arrabbiato o altro? In quei momenti sei preso dentro la tua emozione e l’abitudine è quella di restarci dentro quell’emozione e continuare a provarla, per crogiolarti nel tuo dolore, con tutte le negative conseguenze che questo può avere.

Continuando a restare lì non agirai azioni costruttive e ti rovinerai il resto della giornata. La cosa migliore è uscirne subito. Come?

  1. Concentrati sull’emozione che stai vivendo e su ciò che ha causato lo stato d’animo, puoi fare questo esercizio scrivendo o parlando a voce alta o pensando le risposte, descrivi i fatti che ti hanno portato a quello che provi e dagli un nome (all’emozione, sensazione, stato d’animo). Descrivi perché non vuoi provare questa emozione e quale invece vorresti provare. Ora spiega come puoi provare la nuova emozione in sostituzione di quella negativa. Questo ti sarà già di grande aiuto e potrebbe ridimensionare di molto il tuo stato emotivo.
  2. Se il tuo umore è cambiato per un evento importante, cerca allora una soluzione, fallo in modo pragmatico ed efficiente, se esiste una soluzione puoi rasserenarti. Se non c’è è inutile farsi il sangue amaro, no?

Se c’è una soluzione perché ti preoccupi? Se non c’è una soluzione perché ti preoccupi?
Aristotele

Potrebbero però non essere sufficienti questi spunti e potresti ritrovarti la mente ancora persa dentro il problema e l’umore nero, allora prova con queste azioni:

  1. Ridi: ridere fa bene e può cambiare istantaneamente il tuo umore, puoi metterti a ridere sforzandoti (magari pensando ad un evento passato divertente), vedrai che pian pianino ti verrà da ridere davvero, oppure più facilmente puoi andare su internet (o youtube) e cercare quei video divertenti con bimbi che ridono o animali divertenti.
  2. Canta a squarciagola una canzone che ti piace (una allegra eh, non una melanconica e triste), magari sparandotela in cuffia ad alto volume.
  3. Balla un ritmo allegro e energico, oppure salta o corri, insomma muovi il tuo corpo, si sa che le endorfine rilasciate dall’attività fisica sono le responsabili del buonumore.
  4. Se hai degli animali domestici in casa gioca un po’ con loro, se hai dei figli piccoli coccolali e giocaci, se hai un amico del cuore fagli una telefonata, se hai vicino qualcuno che puoi abbracciare abbraccialo, il contatto fisico, così come passare del tempo con animali e bambini è altamente terapeutico per l’umore.
  5. Fai un atto di gentilezza, meglio se a sconosciuti per la strada o in un negozio lasciando passare avanti una persona che è in fila dopo di te, raccogliendo qualcosa che è caduto, aprendo la porta a qualcuno, ecc. Hai presente come ti senti bene dopo aver fatto un atto di gentilezza? In effetti aiutando gli altri come si fa a non essere felici?

Ora il tuo umore dovrebbe essere migliorato e di molto … altrimenti chiediti perché vuoi restare ancora di quell’umore? Se il tuo umore è legato ad un evento che hai vissuto rimuginarci sopra non ti servirà a nulla, se è legato ad un problema non è restando di cattivo umore che lo risolverai, il buonumore ci aiuta ad agire comportamenti migliori e a prendere decisioni più affidabili, quindi prima cambia l’umore e poi cambierai i tuoi problemi.

Ti è piaciuto questo articolo? Fammelo sapere qui sotto nei commenti. Ti va di aiutarmi a diffonderlo? Puoi invitare i tuoi amici a leggerlo o condividerlo con loro nei social.

Grazie e buona giornata
Ale

Vuoi restare sempre informato sui nuovi articoli e le novità? Prendi visione dell’informativa sulla privacy ed iscriviti alla mailing list oppure manda una mail a info@alessandraagosto.it.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

4 pensieri su “2+5 consigli per migliorare il tuo umore

  1. sara

    “Se c’è una soluzione perché ti preoccupi? Se non c’è una soluzione perché ti preoccupi?” viva Aristotele! E dopo 2000 anni siamo ancora qui a citarlo! La cosa più difficile che riesce fare quando sono down è ridere (e chi ne ha voglia). A volte ci riesco con la musica, altre volte ho bisogno di uscire: camminare magari vicino alla natura, distende i pensieri… 🙂

    Replica
    1. Alessandra Agosto Autore articolo

      Davvero i saggi di due millenni fa sono ancora attuali, i comportamenti umani hanno meccanismi simili ora come allora.
      Ridere quando siamo giù non è facile, per me la strategia vincente è quella di guardare quei famosi video carini, gli angoli della bocca salgono anche se non ci spero. 😉
      La natura anche ci aiuta molto, ci fa trovare la nostra dimensione e ci carica di energia vitale!

      Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *